Un milione e 200 mila sacchi contenenti confezioni di aspirina contraffatta di provenienza cinese sono stati confiscati a metà maggio nel porto francese di Le Havre. Lo ha annunciato il Ministero dell’Economia di Parigi definendo l’operazione “il più grande sequestro di farmaci contraffatti mai avvenuto in Europa”.

Le false medicine erano nascoste in un carico di tè della Cina. Nessun principio attivo dell’aspirina è stato rilevato sui campioni: la polvere contenuta nei sacchi era composta principalmente da glucosio.

Le merci dovevano essere consegnate a una società spagnola situata nelle isole Baleari, ed erano probabilmente destinate ad essere commercializzate nella penisola iberica, nella Francia meridionale e nell’Africa francofona, ha fatto sapere il ministero transalpino.

E ‘in Africa che era stato fatto l’ultimo grande sequestro di prodotti contraffatti. A luglio 2012 un’operazione doganale internazionale aveva rimosso dal mercato 82 milioni di farmaci “illeciti”, contraffatti (senza principio attivo) o di contrabbando (senza permesso). Antimalarici, pesticidi e antibiotici, contraccettivi e trattamenti contro l’infertilità tra i farmaci sequestrati.

sono stati confiscati a metà maggio nel porto francese di Le Havre. Lo ha annunciato il Ministero dell’Economia di Parigi definendo l’operazione “il più grande sequestro di farmaci contraffatti mai avvenuto in Europa”.

Fonte: www.affaritaliani.it

Share