LATINA – C’è anche il Distretto farmaceutico di Latina tra i cinque che a livello nazionale hanno fatto registrare incrementi superiori al 50% rispetto al periodo ante crisi. Il dato emerge da una indagine della Fondazione Edison sui 99 distretti italiani. Si tratta di quattro distretti hi-tech e di un distretto alimentare: il record va alla farmaceutica di Frosinone (+289%), i formaggi e latte di Parma (+124%), l’elettronica dell’Etna
Valley (+115,8%), la farmaceutica di Latina (+83,9%) e gli aeromobili di Napoli (+54,7%). Per altri 23
distretti l’incremento supera il 20%. In sei casi si tratta dell’Abbigliamento-moda (tra cui la pelletteria
fiorentina, l’occhialeria del Cadore, la concia di Arzignano), in 9 all’Alimentare-vini (tra cui gli insaccati di Modena, i vini della Valpolicella e delle Langhe, la pasta e i prodotti da forno del parmense), in un caso dell’Arredo-casa (le pietre ornamentali di Pietrasanta), in 2 all’Hi-tech (gli aeromobili di Vergiate e le autovetture sportive di Maranello) e in 4 all’Automazione-meccanica-gomma-plastica (tra cui le macchine per imballaggio di Bologna e gli articoli in plastica-gomma del Lago d’Iseo).

Fonte: ilmessaggero.it

Share