L’ospedale Maggiore di Crema ha eseguito esami del sangue sbagliati su oltre 3500 pazienti, che hanno ricevuto nei giorni scorsi una lettera nella quale si avvisa che tutte le analisi andranno ripetute perché inattendibili. La segnalazione è arrivata dopo che la ditta che fornisce i kit utilizzati per misurare il paratormone nel sangue ha dichiarato che i risultati che vanno dal febbraio 2013 al febbraio 2014 sono sovrastimati fino al 40 per cento e non sono quindi dati reali.

Esami da ripetere – Considerando i valori anomali segnalati dai test, i medici – preoccupati per i dati raccolti dagli esami – hanno sottoposto a terapia medica alcuni pazienti. I 3.500 pazienti dell’ospedale dovranno quindi eseguire nuovamente il test, offerto gratuitamente dall’ospedale a causa dell’errore medico che ha causato questi problemi. Il kit, inoltre, non veniva utilizzato solamente dall’ospedale di Crema, ma in molti altri centri in Italia (almeno una ventina solo al nord) che dovranno quindi rivedere i risultati dei loro esami.

Fonte: liberoquotidiano.it

Share