image
 
Secondo Bloomberg, il colosso farmaceutico Usa avrebbe messo sul piatto 100 miliardi di dollari per rilevare il colosso britannico. Le società non commentano, ma i titoli a Wall street prendono il volo. Si tratterebbe della più grande operazione di sempre per il comparto dei farmaci
di SARA BENNEWITZ

MILANO – La più grande operazione dell’industria farmaceutica di sempre. Pfizer, il colosso americano famoso per il Viagra, avrebbe formulato un’offerta da 100 miliardi di dollari per la rivale britannica Astra-Zeneca. La notizia apparsa sul Sunday Times e rilanciata dall’agenzia Bloomberg non è stata ancora confermata dalle due società che hanno preferito non commentare, ma ha già fatto il giro del pianeta ed è stata ripresa da tutti i tabloid anglosassoni. E anche se i mercati europei sono fermi per celebrare le festività pasquali, a Wall Street gli adr dei due colossi farmaceutici stanno entrambi guadagnando oltre il 5%.

I primi contatti risalirebbero a un paio di mesi fa, Astra-Zeneca avrebbe declinato l’offerta informale e al momento non ci sarebbe una trattativa sul tavolo. Ma non è detto che l’operazione torni d’attualità, perchè secodno gli analisti il matrimonio tra i due gruppi darebbe vita a importanti sinergie.

Pfizer ha 67 miliardi di dollari di liquidità realizzata fuori dagli Usa e aveva annunciato nuove operazioni, ma finora nessuno si era immaginato che potesse spingersi fino a un acquisizione di queste dimensioni. Del resto il gruppo Usa ha già digerito sia l’Opa da 68 miliardi su Wyeth che risale a cinque anni da, sia quella su Pharmacia da 56 miliardi che invece fu nel 2002.

Come è già successo nel caso del matrimonio nel cemento tra il leader elvetico Holcim e la numero
due al mondo Lafarge, un’offerta di queste dimensioni nel comparto farmaceutico sarebbe la miccia di una nuova ondata di fusioni e acquisizioni per l’intero settore. Solo che mentre le caso delle nozze franco-elvetiche dei materiali di costruzione si è trattato di un matrimonio tra pari celebrato carta contro carta, nel caso di Pfizer Astra Zenca le indiscrezioni riferiscono di un offerta d’acquisto da 60 miliardi di sterline (circa 80 miliari di euro).

Fonte: repubblica.it

Share