27/07/13 16:52 pesaro (PU) – Minacciano un medico di aggiungere farmaci all’impegnativa: denunciati due pesaresi di 53 e 46 anni. E’ successo ieri, alle 17 circa. Un equipaggio della Volante di Pesaro, a seguito di una segnalazione fatta al 113, è intervenuta in uno studio medico convenzionato Asur del centro storico, dove si era verificata un’aggressione.

Arrivati sul posto agli agenti è stato segnalato che, poco prima, due pazienti dello stesso studio avevano fatto irruzione all’interno dell’ambulatorio, interrompendo una visita in corso, minacciando al medico di aggiungere in ricetta un ulteriore quantitativo di farmaci oltre a quelli che già gli aveva prescritto.

Al rifiuto del sanitario i due hanno reagito colpendolo con schiaffi, pugni e calci, provocandogli delle ferite al volto, quindi si sono allontanati allontanavano con vel. Sulla base delle descrizioni fornite dai testimoni, i poliziotti individuavano e rintracciavano i due aggressori presso la loro abitazione e li denunciavano in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria.

Sempre il personale della Squadra Volante, nella mattinata di ieri, ha denunciato in stato di libertà un 38enne cittadino italiano, residente a Gabicce Mare per i reati di oltraggio a Pubblico Ufficiale. Secondo la ricostruzione dei fatti operata dagli Agenti intervenuti in un fermata autobus del quartiere Loreto, l’uomo, salito sul mezzo senza biglietto, invitato dal personale dell’Azienda addetto al controllo dei titoli di viaggio a munirsi del tagliando o a scendere alla prima fermata utile, ha reagito insultandoli ed ha iniziato a colpire con calci le strutture interne dell’autobus, provocando anche l’intervento in ausilio dell’autista, che si vedeva, pertanto, costretto a fermare il mezzo.

I poliziotti, giunti sul posto a seguito della segnalazione pervenuta al 113, sono riusciti a calmare il 38enne e a identificarlo. Nella giornata di ieri, infine, i poliziotti di quartiere, nel corso del pattugliamento del centro wtorico, hanno individuato e identificato un 48enne dell’entroterra pesarese, la cui andatura appariva incerta e barcollante. Una volta avvicinatisi, gli agenti si sono accorti che lo stesso emanava un forte alito vinoso e che aveva difficoltà ad esprimersi a causa dall’abuso di sostanze alcoliche. All’uomo è stato contestato l’illecito amministrativo dell’ubriachezza in luogo pubblico.

Fonte: http://www.fanoinforma.it

Share